Il Diario di Ominidi 2020 – Capitolo 5 – Giorno 12 – Abbiamo fatto

 

( Gruppo Giallo - Laura; Gruppo Rosso - Ilaria; Gruppo Viola - Marzio )

Finalmente di nuovo a POGGIO LA CROCE!

Per l'ulitma giornata di Ominidi 2020 torniamo a Poggio La Croce. Appena arrivati, dopo una merenda davvero gradita dopo aver risalito la collina, decidiamo insieme di prendercela comoda oggi, di goderci la collina, il bosco, la mattinata all'aperto, il nostro villaggio; quindi: - Cosa facciamo oggi? NIENTE. NIENTE DI NIENTE!  

E ci sdraiamo sull'erba a pancia all'aria a guardare le nuvole. Ma subito ci viene voglia di esplorare un po' la sommità della collina: diversi nel gruppo partecipano per la prima volta e sono curiosi, e gli altri hanno voglia di riscoprire il nostro bosco e stare al nostro villaggio: così andiamo. Insieme osserviamo e riflettiamo su come è fatto il villaggio della grande tribù dei pastori preistorici che tornano a Poggio La Croce ogni estate (la loro storia non è inventata, ma si basa sui risultati della ricerca archeologica che ha studiato le tracce di un villaggio di pastori transumanti di 3000 anni fa relamente presente sulla collina!); tutto lo spazio è organizzato in base alle attività dei pastori e protetto dal recinto di rami secchi e rovi: le capanne dei due clan, lo spazio per la macinatura del grano, lo spazio per la lavorazione del legno, quelloper la ceramica, il telaio, il focolare, l'ovile, la cava per la terra per fare la terra battuta, la capanna dei vecchi saggi, ... Decidiamo poi di esplorare il bosco intorno, con occhi nuovi per individuare spazi, luoghi e risorse utili agli Ominidi: i gruppi partono. Ci accompagna anche un nonno, che è con noi oggi, esperto cacciatore che ci insegna un sacco di cose sugli animali e ci fa riconoscere le tracce presenti dappertutto. Alcuni Ominidi decidono di costruire un nuovo riparo/capanna, altri raccolgono galle di quercia e le usano per realizzare, con spaghi intrecciati, amuleti che proteggeranno il villaggio durante la nostra assenza. E' ora di lasciare la collina: prima di scendere il capo della tribù degli Ominidi, in carica dallo scorso anno,  pronuncia un discorso di saluto e beneaugurante, vengono appesi gli amuleti alla nuova capanna .....  e partiamo.

Un saluto a tutti quanti ci hanno accolto e dedicato il loro tempo durante questa edizione particolare e bellissima di Ominidi.

Intorno al Poggio abbiamo trovato, e ritrovato, davvero tanti amici!

A PRESTO. L'AVVENTURA DEGLI OMINIDI CONTINUA !


 

Commenti

Post popolari in questo blog

Ominidi 2020 - Il Diario

Il Diario degli Ominidi 2020 - Capitolo 3 - Giorno 1 - Abbiamo Esplorato